Toponomastica femminile: buone pratiche in Comune

logo napoli

Il giorno 18 gennaio 2013, presso l’Antisala dei Baroni (Maschio Angioino, Napoli) si è svolto il convegno “Toponomastica femminile: buone pratiche in Comune. L’intento è stato innanzitutto quello di presentare alla cittadinanza e alle scuole il risultato della proficua collaborazione, in termini normativi e di buone pratiche, tra il gruppo di Toponomastica femminile e il Comune di Napoli.


La delibera del 3 ottobre 2012 (allegata) è una tappa fondamentale per sostenere e mettere in pratica un reale riequilibrio nella toponomastica cittadina: una modifica nata dal “basso” e passata immediatamente alle istituzioni che ne hanno valutato la portata innovativa in termini di applicazione fattiva delle pari opportunità.

D’ora in avanti le scelte dei nomi a cui dedicare strade vedranno la concreta presenza di figure femminili di rilievo. L’incontro è stato una occasione per analizzare la situazione campana, quella napoletana e per coinvolgere le scuole superiori in un concorso fotografico e di idee volto ad individuare le nuove candidature femminili da presentare alla Commissione toponomastica del comune.

Il convegno è stato patrocinato da:

Associazione "Donne e Scienza"

Società italiana delle Storiche

Boston Women's Heritage Trail

Gruppo consiliare “Ricostruzione Democratica”

Centro Archivio Donne dell’Università degli Studi di Napoli l’Orientale

Società Italiana delle Letterate

Federazione Nazionale degli Insegnanti

Toponomastica Femminile: buone pratiche in Comune

Napoli, Antisala dei Baroni - Maschio Angioino

18 gennaio 2013 venerdì orario 15,30-19,00

Autorizzazione Ministeriale MIUR/aggiornamento prot. n. AOODGPER 332 del 16/01/2013, richiesta da FNISM - Associazione Professionale Qualificata per la Formazione dei Docenti (D.M.1772000 Prot. N.2382/L/3- 23052002).

PROGRAMMA

15,30-16.00 - Accoglienza e registrazione dei partecipanti


16,00-16.40 - I sessione
Le buone pratiche dell’amministrazione comunale

Consigliere Gennaro Esposito
Presidente Commissione Pari Opportunità Comune di Napoli

Consigliera Simona Molisso
Presidente della Consulta delle Elette


16.45-17.45 - II sessione
La Toponomastica in... Comune

Maria Pia Ercolini
Fondatrice e Coordinatrice Nazionale di “Toponomastica femminile”
Presentazione del progetto nazionale di Toponomastica femminile

Livia Capasso
Referente Regione Lazio di “Toponomastica femminile”
Le donne nelle strade di Napoli

Daniela Sautto
Referente Regione Campania di “Toponomastica femminile”
La Regione Campania, dati e prospettive


18.15-18.30 - III sessione
Buone pratiche da Oltreoceano

Antonella Rinaldi
già interna presso il Consolato d'Italia a Boston
L’esperienza del “Boston’s Women Heritage Trail”


17.45-18.15 - IV sessione
Buone idee e buone pratiche per le scuole

Pina Arena
Referente Sezione Didattica di “Toponomastica femminile”
Studenti delle scuole superiori partecipano all’iniziativa
“Tre strade tre donne per l’otto marzo”
con il concorso fotografico e di idee

Discussione e confronto sul lavoro avviato
Hanno già aderito:
Liceo Margherita di Savoia; Liceo Linguistico Tommaso Campanella; Accademia di Belle Arti; Istituto Serra Indirizzo Turistico.



Coordina e modera:
Giuliana Cacciapuoti
Comitato scientifico di Toponomastica femminile


Per informazioni scrivere a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.toponomasticafemminile.it




Attività parallele

Il giorno 19 gennaio, abbiamo festeggiato il primo compleanno di Toponomastica femminile con una visita guidata al Museo del corallo Ascione (invito allegato).

Ricca di suggestioni toponomastiche si è rivelata anche questa esperienza, se è vero che Giancarlo Ascione si è proposto come garante e promotore di una iniziativa per raccogliere firme sul territorio napoletano al fine di richiedere l’intitolazione di una strada a Rita Levi Montalcini.
https://www.facebook.com/NapoliPerRitaLeviMontalcini

Nel pomeriggio, riunione programmatica delle toponomaste convenute, sugli interventi futuri in Campania.

Distribuzione degli Atti del I Convegno nazionale, di recente pubblicazione:

Sulle vie della parità
Atti del I Convegno di Toponomastica femminile
Roma 6-7 ottobre 2012
Universitalia, Roma 2013
ISBN 978-88-6507-389-6

Per visionare l’indice del volume:
http://www.facebook.com/groups/292710960778847/doc/465132190203389/

Bando di concorso

Il 18 gennaio 2013, h.15.30-19.00, si terrà, nell’Antisala dei Baroni-Maschio Angioino di Napoli, il Convegno Toponomastica Femminile: buone pratiche in Comune per presentare la delibera innovativa del Comune di Napoli, nata dalla collaborazione tra le Commissioni Toponomastica e Pari Opportunità del Comune di Napoli, la Consulta delle Elette e il gruppo di ricerca Toponomastica femminile.
In quella sede, il Comune di Napoli, la Federazione Nazionale Insegnanti – FNISM, l’ associazione Donne e Scienza, aderendo all’iniziativa 8 marzo 3 donne 3 strade, lanciata da Toponomastica femminile, presenteranno il concorso fotografico e di idee:

Tre strade, tre donne per l’otto marzo

Il concorso, rivolto alle scuole secondarie superiori di Napoli, è finalizzato a riscoprire e valorizzare le tracce delle presenze femminili nella storia e nella cultura della città e intende sollecitare attività di ricerca-azione tese a individuare storie di donne che in ambito cittadino, nazionale ed internazionale abbiano dato un significativo contributo alla vita sociale e culturale.

La proposta progettuale dovrà innestarsi su un lavoro ben più ampio che le classi potranno condurre:

• attraverso la ricerca storica, individuando personaggi che si siano distinti per le loro azioni, per l’attività letteraria, artistica e scientifica, per l’impegno umanitario e sociale o per altri meriti che alunne e alunni riterranno significativi;

• a livello geografico e urbanistico, a partire dall’osservazione della città, delle sue strade e dallo studio delle dinamiche del suo sviluppo;

• riflettendo sulle ragioni delle intitolazioni presenti e su quelle di tante esclusioni o assenze femminili.

Regolamento

• Ciascuna classe individuerà una figura femminile, deceduta da almeno dieci anni, che si sia distinta in ambito locale, nazionale o internazionale, meritevole di intitolazione e ne racconterà la storia in un massimo di 4.000 battute.
• Ogni classe potrà partecipare indifferentemente a una, due o tre sezioni del concorso, così articolate:
A) profilo biografico locale
B) profilo biografico nazionale
C) profilo biografico internazionale
• La classe indicherà, per ogni sezione a cui intende partecipare, la strada che vorrebbe intitolare alla figura stabilita, selezionando tra vie, piazze, vicoli, rotonde… che non abbiano ancora una propria precipua e singolare intestazione( es. I traversa, II traversa, vico I a Forcella etc.)
La proposta sarà accompagnata da un massimo di 3 foto (20x30 – 300 dpi) della suddetta area di circolazione e da un’unica didascalia che illustrerà le motivazioni di tale scelta (max 500 battute).
• La/il docente referente sintetizzerà l’attività didattica svolta in una breve relazione (entro le 3.000 battute), indicando tempi, luoghi, modalità e dinamiche della ricerca e della selezione.
• La scuola invierà all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - entro e non oltre il 20 febbraio 2013 - i lavori completi di ognuna delle sue classi partecipanti, composti da 4 elementi:
1) storia della donna
2) foto della strada
3) didascalia con motivazione per la nuova intitolazione
4) relazione docente.
• Una giuria, scelta dal Comitato organizzatore, valuterà i lavori pervenuti e selezionerà una proposta per ognuna delle tre sezioni.
• Le classi vincitrici, una per sezione, riceveranno una targa di merito e l’invito a presenziare alla cerimonia ufficiale di intitolazione della strada indicata; a docenti referenti e D.S. delle suddette classi verrà consegnato il volume Sulle vie della parità.
La presentazione pubblica dei lavori premiati avverrà l’8 marzo 2013, nell’ambito di una manifestazione aperta alla città.

Referenti didattiche

Maria Pia Ercolini
Referente nazionale di Toponomastica femminile
Giuliana Cacciapuoti (comitato scientifico)
Daniela Sautto
Referenti regionali per la Campania
Pina Arena
Referente della sezione didattica
Gigliola Corduas
Presidente FNISM


Referenti istituzionali per il Consiglio comunale di Napoli

Simona Molisso
Presidente della Consulta delle Elette
Gennaro Esposito
Presidente commissione Pari Opportunità
Amodio Grimaldi
Presidente commissione Toponomastica


In occasione del primo compleanno di Toponomastica femminile per
festeggiare l’evento sei invitata alla visita guidata riservata alle amiche
toponomaste

a
Napoli
Ascione Coralli - Torre del Greco (Napoli)
Museo Ascione
Piazzetta Matilde Serao 19
Angiporto Galleria Umberto I
II piano
( di fronte al teatro di San Carlo)
Sabato, h.11.00

Ti aspettiamo sotto i portici del San Carlo!
Giuliana e Daniela


Comune di Napoli - Delibera n. 42 del 03/10/2012

Rassegna Stampa

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.