logo2I° CONVEGNO TOPONOMASTICA FEMMINILE

REGIONE VENETO

Toponomastica femminile in Veneto

 Sulle vie della parità

Sala Consiliare del Comune di Chioggia

 Sabato 23 novembre 2013

orario 15,00‐19,30 

  

15,00 Saluto istituzionale


15,30  - I sessione
Presentazione del Progetto Toponomastica femminile

Maria Pia Ercolini (Fondatrice e Coordinatrice Nazionale di “Toponomastica femminile”) Presentazione del progetto nazionale Toponomastica femminile

Nadia Cario (Referente Regione Veneto di “Toponomastica femminile”) Sulle vie della parità: la presenza femminile nelle strade della Regione Veneto

Pier Giorgio Tiozzo Gobetto (Direttore collana editoriale “Profilo di una comunità”) Le calli di Chioggia: la calle è femminile, ma non troppo…


16.30 - II sessione
Storia delle donne.  Esempi di buone pratiche

Nadia Filippini (Docente Università di Cà Foscari Venezia) L’altra metà della storia. Il sapere dimenticato

Giovanna Piaia (Assessora alle Politiche e cultura di genere) Strada alle donne. Toponomastica femminile nel Comune di Ravenna 


Esempi di buone pratiche nella regione Veneto
Coordina e modera: Giulia Penzo (Coreferente Regione Veneto di “Toponomastica femminile”)

Simonetta Tregnago (Presidente Commissione per le Pari Opportunità Regione del Veneto)

Francesca Zaccariotto (Presidente Provincia di Venezia)

Tiziana Agostini (Assessora alla Toponomastica e alla Cittadinanza delle Donne del Comune di Venezia)

Elena Tomat (Presidente Commissione per le Pari opportunità Provincia di Venezia)

Silvia Vianello (Assessora alle Pari opportunità Comune di Chioggia)

Stefania Barbieri (Consigliera Parità Provincia di Treviso)

Anna Maria Barbierato (Consigliera Parità Provincia di Rovigo)

18.00 - III sessione
Toponomastica femminile nella didattica

Gigliola Corduas (Presidente della Federazione nazionale Insegnanti Scuola Media, FNISM) Toponomastica femminile nella didattica. Obiettivi e metodologie

Gina Duse (Insegnante di Scuola Sec. I° grado) Donne in città: personaggi famosi e non solo nel mondo femminile chioggiotto. Prospettive per un percorso didattico di genere e buone pratiche nelle scuole.

19,10 – PRESENTAZIONE CONCORSOSulle vie della parità a Chioggia

Valentina Agatea (Referente Comitato Donne di Chioggia) Presentazione Concorso di idee “Sulle vie della parità a Chioggia”

www.toponomasticafemminile.it

Maria Pia Ercolini
Referente nazionale di Toponomastica femminile

Nadia Cario e Giulia Penzo 
Referenti regionali per il Veneto di Toponomastica femminile

Gigliola Corduas
Presidente FNISM




 

Per una storia della donna a Chioggia*

 

Bibliografia essenziale

 

1- S. PERINI , Chioggia medievale, Chioggia 2006 

Documenti dal 1000 al 1500, nell’introduzione paragrafo riguardante il matrimonio e la famiglia.

2- A. PAMBIANCHI- G. SCARPA, Giacomina e Pietro Andrea. Aspetti della vita privata nella comunità locale sul finire del Seicento, Chioggia 1993

3- A. PAMBIANCHI- G. SCARPA, Un processo per violenza carnale. Chioza li 3 febraro 1712 M.V., Chioggia 1989. Analisi di micro-eventi, vicende familiari che aprono uno squarcio sulla condizione femminile.

4- D. DE ANTONI, Vescovi popolo e magia a Chioggia, Chioggia 1991. Processi alle donne per pratiche legate alla superstizione.

5- V.TOSELLO, La Chiesa di S. Francesco dentro le mura a Chioggia, Chioggia 2007. Pagine sulla vita in monastero.

6 - C. GIBIN, ( a cura di) Scienza e donne nel Settecento, Conselve 1996. All’interno, Idea o Sogno filosofico sopra l’educazione sociale, in cui Giuseppe Olivi auspica l’istruzione per le donne.

7- G. DUSE, Verso la modernità. Donne a Chioggia nell’Ottocento, in “Chioggia. Rivista di studi e ricerche”, N. 41/2012. Benefattrici, lavoratrici, scrittrici… donne alla ribalta dopo l’Unità italiana.

8 - L. PIERINA PIEROBON, Presenza dolce e discreta, Vicenza 1997. Biografia di Elisa Sambo, educatrice, collaboratrice di P.E. Venturini.

9 - F. NORDIO, Cittadini che onorarono Chioggia nell’Ottocento, Chioggia 1948. Nell’elenco alcuni personaggi femminili.

10 - F. NORDIO, Ricordi e memorie clodiensi. Spaccato della cultura popolare chioggiotta tra Ottocento e primi Novecento, numerose voci riguardano figure femminili caratteristiche delle nostre tradizioni.

11- I. TIOZZO, I Nostri, Chioggia 1928. Oltre a Rosalba Carriera e a Eleonora Duse, il Tiozzo dedica alcune pagine alla scrittrice Antonietta Chiereghin ( Venezia 1845-Napoli 1924).

12 - S. RAVAGNAN- G. SCARPA, Chioggia nel ‘900 tra fascismo e democrazia, Padova 1996. All’interno viene ricordata Otilia Pugno.

13- G. PENZO- S. RAVAGNAN, 60 anni fa il voto alle donne e la nascita della Repubblica, Chioggia 2006. La presenza delle donne nelle istituzioni a Chioggia, le prime elette nel 1946.

14- P. TIOZZO, Consigliera Comunale a Chioggia, in  “La senatrice. Lina Merlin un pensiero operante”, Venezia 2006. La Merlin fu consigliera nel 1951, è nota la sua predilezione per Chioggia dove aveva vissuto la sua infanzia e giovinezza.

15 - O. NACCARI, Carmenni, una singolare educatrice chioggiotta, Chioggia 2010 ( Carmen Baldo 1887-1975). Biografia dedicata alla Baldo, ricca di documenti e foto.

16 - A. PAMBIANCHI - G. SCARPA, La memoria disattesa, in “ Chioggia. Rivista di studi e ricerche”, N. 8/ 1992,  numero speciale. Serie di biografie raccolte dalla viva voce di donne residenti nel territorio, quasi tutte di ceto popolare. Nella loro coralità, un’ampia testimonianza degli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia del Novecento chioggiotto. Il volume mostra l’importanza documentale della memoria personale, può quindi servire da modello per una ricerca basata su fonti orali.

17 - Quali luoghi per le donne? Indagine esplorativa sulla condizione femminile nel territorio clodiense, Venezia 2008. Dati sulla presenza delle donne nei diversi settori della società e nella politica

18- P.G. TIOZZO GOBETTO, Bibliografia Chioggia. Temi e autori dal 1970 ad oggi, Piove di Sacco 2012. La rassegna documenta la presenza di numerose autrici, di gruppi culturalmente attivi.

A cura di Gina Duse

 

 

*Un esempio di testo storico che ripercorre l’evoluzione del ruolo femminile nella società veneziana è dato dal volumetto: T. PLEBANI, Storia di Venezia città delle donne. Guida ai tempi, luoghi e presenze femminili, Marsilio 2008. Utile per avere linee generali e capire il significato dei cambiamenti intervenuti anche nella realtà chioggiotta. 

 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.