Progetto Formia

Linguaggi di genere

L'apparente neutralità del comunicare

  
 
Si è svolta giovedì 13 febbraio presso la sala Ribaud del Comune di Formia, la Tavola rotonda "Scuola, genere, linguaggio, città", a cui hanno partecipato la Consigliera Regionale Marta Bonafoni, la Delegata alle P.O. del Comune, Patrizia Menanno, il Dirigente del Liceo Classico Vitruvio Pollione, Pasquale Gionta.

L’incontro ha dato ufficiale apertura al corso di formazione per docenti e studenti, aperto alla cittadinanza, "Linguaggi di genere. L'apparente neutralità del comunicare", organizzato da Toponomastica femminile e  FNISM (Federazione Nazionale Docenti), con il sostegno della Regione Lazio e del Comune di Formia.

La relazione di Gigliola Corduas (FNISM) ha invitato a riflettere sul ruolo della didattica nella costruzione dell’identità di genere, spesso negata da una scuola che tende a ridurre bambine e bambini, ragazze e ragazzi ad un unicum indifferenziato e asessuato.

Irene Giacobbe (AFFI), entrata nel vivo sul tema del  linguaggio, ha puntato lo sguardo sulle parole che a volte cancellano e a volte svelano soggetti, fenomeni, realtà.

Lorenzo Gasparrini, Stefano Ciccone (Maschile plurale) e Mauro Zennaro (AIAP Lazio), hanno ribadito la necessità di una presenza maschile nell'educazione al genere per decodificare e combattere congiuntamente stereotipi visivi e linguistici.

Il progetto, presentato da Maria Pia Ercolini (Toponomastica femminile), si rivolge a docenti di ogni ordine e grado di scuole del basso Lazio ed è aperto a studenti e società civile.

Nei sette incontri pomeridiani su linguaggi visivi e verbali, tenuti nei locali del Liceo Classico "Vitruvio Pollione" di Formia a partire da lunedì 17 febbraio, si costruiranno unità didattiche concrete da applicare in classe e trasferire, in modalità blended learning, in altre scuole della regione.

In tarda primavera l’esperienza si concluderà con la pubblicazione dei lavori didattici prodotti associata a una mostra di toponomastica femminile regionale, a cui sono invitate a partecipare attivamente la comunità scolastica e la società civile del Lazio.

 
 
 
Tavola rotonda - Scuola, genere, linguaggio, città.
Comune di Formia
Giovedì 13  febbraio -  Ore 11
Hanno partecipato:
Marta Bonafoni (Consigliera Regione Lazio)
Patrizia Menanno (Delegata alle P.O.)
Pasquale Gionta (Dirigente Liceo Vitruvio - Formia)
 
Maria Pia Ercolini (Toponomastica femminile) - Presentazione del progetto
Stefano Ciccone (Maschile plurale) - La presenza maschile nell'educazione al genere
Gigliola Corduas (FNISM) - Didattica e identità di genere
Lorenzo Gasparrini (comunicatore) - Linguaggio sessista verbale e scritto
Irene Giacobbe (AFFI) - Parole che cancellano, parole che svelano
Mauro Zennaro (AIAP Lazio, grafico, docente) - Stereotipi visivi

            


CALENDARIO DEGLI INCONTRI
 
Presso l'aula magna del liceo "Vitruvio Pollione" di Formia: 
 
1. Linguaggi urbani:  toponomastica e percorsi di genere femminile
17 febbraio 2014 ore  15.30-18.00 
 
2. Linguaggi urbani: segnaletica e pubblicità sulle strade cittadine
27 febbraio 2014 ore 15.00-17.30
 
3. Il genere nella lingua italiana: sessismo e grammatica
10 marzo  2014 ore  16.00-18.30
 
4.  Il genere nelle lingue, nella letteratura e nelle culture classiche
25 marzo 2014, h 15/17,30
 
5. Il genere nella lingua italiana: il linguaggio istituzionale e dei media
27 gennaio 2015, h 11/13,30 
 
6. Il genere nelle lingue, nella letteratura. nelle culture straniere e nel linguaggio artistico
12 febbraio 2015, h 15/17,30 
 
7. Il genere nel linguaggio della musica e della scienza
24 febbraio 2015,  h 15.00-17.30   

 

 

MOSTRA
Sulle strade del Lazio. Percorsi didattici e culturali di toponomastica e genere femminile.
 
Per l’intera durata del progetto, avranno luogo mostre itineranti sul territorio laziale.
Rassegna stampa: http://www.dols.it/2014/02/15/lapparente-neutralita-del-comunicare/
 
 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.