Italia

 

- G -

  

- Giovanna Gabetta: è stata la prima donna italiana a laurearsi in Ingegneria nucleare al Politecnico di Milano nel 1975. E'nata nel 1952.
 

- Rosetta Gagliardi: la prima donna italiana a partecipare ai Giochi Olimpici.

 
Anna Rosa Gallesio Girola: prima donna eletta in Consiglio provinciale nel 1951, assessora dal 1951 al 1970 e prima donna cronista al quotidiano La Stampa. E’ nata a Torino l'8 gennaio 1912 ed ivi è deceduta il 12 marzo 2010.
Era una "giornalista prestata alla politica", come lei stessa amava definirsi. Durante il secondo conflitto mondiale, esercitava già la professione nella redazione torinese de L'Italia. Dopo l'armistizio entrò subito nella Resistenza, impegnandosi soprattutto nell'assistenza ai perseguitati dai nazifascisti. Nel dopoguerra ha lavorato prima al Popolo Nuovo, poi alla Gazzetta del Popolo e infine (dal 1961 al 1977) a La Stampa come cronista sindacale. Si è sempre impegnata in difesa dei diritti delle donne e di una maggiore giustizia sociale. 

- Luisa Gallotti Balboni: prima donna ad amministrare un capoluogo di provincia, Ferrara, per ben otto anni.
 
- Gianna Gancia: la prima Presidentessa della Provincia di Cuneo.
 

- Bianca Garufi: prima persona in assoluto in Italia a presentare una tesi di laurea su Jung. È nata a Roma il 21.07.1918 ed ivi è morta il 26.05.2006. È stata scrittrice, poetessa e psicoanalista. 

- Francesca Adelaide Garufi: prima donna alla Prefettura di Matera nel gennaio 2005.

- Dorina Gaspard, prima donna maestra di sci

http://danielaedintorni.com/2013/07/29/dorina-gaspard-prima-donna-maestro-di-sci-di-emanuela-zanardini/

 

- Angela Gasparini: la prima donna italiana nel 1972 ad indossare la divisa di vigile urbano.
 

- Rosa Genoni: prima donna ad aver pensato al Made in Italy all'inizio del 900.

 

- Artemisia Gentileschi: la prima donna ad essere stata ammessa in un'accademia d'arte (Accademia del Disegno di Firenze, la più antica al mondo).

 

- Fiorella Ghilardotti: fu la prima donna alla presidenza della Regione Lombardia dal 1992 al 1994.  

 

- Carmen Giacoppo: prima donna a capo di una Capitaneria di Porto, a Monopoli.

 

- Fausta Giani Cecchini: prima donna sindaca di Pisa e presidente dell’amministrazione provinciale.

 
- Silvia Giannetti: è stata la prima donna italiana nel 2010 a partecipare ed arrivare alla Parigi-Dakar categoria moto.
 

- Franca Gianni: la prima guardia donna del Parco di San Rossore (ottobre 2014). 

 

- Isabella Giannola: prima donna alla vicedirezione del CESIS nell'ottobre 2013. E' stata anche prima Prefetta di Caltanissetta nel 1997 e prima Prefetta a Siena nel 2000. E’ nata ad Erice nel 1943. 

- Fabiola Gianotti: prima donna alla direzione generale del CERN (Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare) (novembre 2014).

- Paola Gianotti: nata a Ivrea 32 anni fa, ha ultimato il giro del mondo in bicicletta il 30 novembre 2014; è stata la seconda donna al mondo e la prima italiana. Era partita da Ivrea l'8 marzo e ha impiegato 144 giorni per coprire 29.430 km attraverso i vari continenti, muovendosi sempre verso ovest.

- Ines Giganti Curella: è stata la prima donna in Italia a ricoprire il ruolo di Presidente di un istituto bancario, la Banca Popolare Sant'Angelo, nel 1955.
E' stata pure la prima e ad oggi l'unica sindaca di Licata, la prima assessora provinciale della provincia di Agrigento e una delle prime deputate regionali.
Militava nella DC, ma la chiamavano "la democristiana del PCI" x la sua grande umanità e per la propensione ad ascoltare e cercare di risolvere i problemi della gente e soprattutto delle donne.
Vincendo le resistenze della famiglia ottenne di andare a studiare a Firenze e li si laureò a pieni voti in Filologia.
Ritornò a Licata e sempre contro il volere dei familiari si sposò con l'allora Podestà Angelo Curella, poeta, letterato ed uomo d'affari molto più grande di lei.
Il 20 Aprile del 1947 fu eletta alla Prima Assemblea Regionale Siciliana.
Nel 1952 fu eletta Sindaca di Licata.
Dal 1955 al 1961, nonostante ben 7 figli e l'impegno di docente nelle scuole, guidò la Banca Popolare Sant'Angelo e seppe imprimere una svolta decisiva a questo piccolo istituto di credito locale con un processo di espansione aziendale che successivamente portò la banca ad una dimensione regionale.
Mori all'età di 66 anni, nel 1982, a Licata.
A lei a Licata sono dedicati un Istituto di Istruzione Superiore ed una via.
 
- Paola Gini: prima donna in Italia a diventare comandante di un Jumbo Jet, un Boeing 747, nel dicembre del 2012. E' nata a Torviscosa ed ha 36 anni.
 
- Nicoletta Giorgi: la prima donna nominata alla Presidenza di AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati). E' nata nel 1975 ed è stata eletta ad ottobre 2013.
 

- Enrichetta Girardi: la prima donna che conseguì la laurea in Lettere a Napoli nel 1875.

 

 

- Jole Giugni Lattari: la prima donna calabrese eletta in Parlamento e la prima donna in assoluto eletta nelle fila del Movimento Sociale Italiano (aprile 1963).

 

Vittoria Giunti: prima sindaca siciliana.

 

- Angelica e Luciana Giussani, le prime fumettiste italiane

http://danielaedintorni.com/2013/08/13/angela-e-luciana-giussani-le-prime-fumettiste-italiane/
 

- Marzia Giustolisi: la prima donna a dirigere una Squadra Mobile in Sicilia. 

  
- Bettisia Gozzadini: la prima donna a insegnare in un ateneo
 
- Angela, Annina e Minetta Grassi: sorelle, costituirono la prima cordata femminile, nel 1879, di scalatrici. Quando Annina e Minetta, in seguito, scalarono il Monte Sernio, provocarono reazioni indispettite dei membri del club alpinistico locale.
 
- Veronica Greco: è la prima donna al comando di un reparto territoriale della Guardia di Finanza in Sardegna, incarico conferito nel 2010.
Originaria di Vibo Valentia, si è laureata con 110 e lode in Scienze della Sicurezza Economico-Finanziaria.
 
- Nicoletta Grifoni: prima donna radiocronista, nel 1988, di "Tutto il calcio minuto per minuto".
 
- Lilly Gruber: la prima donna a condurre il telegiornale TG2 di prima serata nel 1987. È nata a Bolzano il 19 aprile 1957. Il vero nome è Dietlinde. E’ una giornalista e scrittrice ed anche politica italiana. E’ laureata in Lingue e Letterature Straniere. Come giornalista ha seguito e documentato eventi di rilevante importanza come la caduta del Muro di Berlino e la guerra in Iraq.
Tra i suoi libri ricordiamo “I miei giorni a Baghdad” dove racconta la sua esperienza di inviata di guerra.
Invece in “Figlie dell’Islam” ricostruisce, tramite tante interviste, la vita e la condizione delle donne del mondo arabo. Donne che stanno lottando per l’acquisizione o la riappropriazione dei propri diritti umani e civili in realtà retrograde e per certi aspetti misogine. Questa lotta quotidiana, si spera, porterà ad una nascita della democrazia in questi Stati, ma sempre nella cornice dell’Islam. Nel saggio parlano le donne egiziane, le iraniane, le marocchine, le turche, le irachene, le algerine, le donne dell’Arabia Saudita, degli Emirati Arabi, del Qatar, del Bahrein, dello Yemen…..  donne diverse tra di loro, come diverse sono le nazioni a cui appartengono: ma sono tutte donne intelligenti, sensibili, coraggiose. La loro sfida è quella dell’emancipazione femminile che non sia necessariamente “occidentalizzazione”.
Non possiamo che essere d’accordo: è sfruttata ed umiliata nel suo essere più profondo sia la donna con il burka che quella nuda usata e volgarizzata nel nostro mondo.
La condizione femminile viene evidenziata anche nel suo saggio “Streghe”.
 
- Emilia Gubitosi: è stata la prima donna in Italia, nel 1906, a conseguire il Diploma di Composizione. Fu addirittura necessario chiedere al Ministro un permesso speciale perché a quei tempi era precluso alle donne di frequentare quel corso, che era il più alto e completo degli studi accademici di musica.
Nacque a Napoli nel 1887 e ivi morì nel 1972. E' stata una eccellente pianista, direttrice di coro e compositrice. La sua carriera concertistica si è sviluppata nell'intero continente europeo. Nel 1918 fu cofondatrice con Maria De Suma dell' "Associazione Musicale Alessandro Scarlatti".
Per oltre 40 anni (dal 1914 al 1957) fu docente al Conservatorio di Napoli.
 

- Federica Guerzoni: la prima donna designata ad arbitrare una partita del campionato italiano di rugby (marzo 2015).

 

- Stella Guidotti:  fu la prima donna bagnina italiana a San Benedetto del Tronto.
Stella Guidotti, detta Stelluccia, nacque nel 1878 e morì nel 1944.
Così in un'intervista la ricorda la nipote Matilde: “Mia nonna faceva la bagnina presso uno stabilimento balneare, si trasferì in seguito in un punto della spiaggia che ora si trova nella pineta. Con alcune cabine di legno realizzò lo stabilimento balneare “Stella”, dove c’erano tutte quelle povere cose che potevano servire nei primi decenni del nostro secolo, più un secchio pieno di gassose e ghiaccio”.

 

 

 

 

 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.