Asia

 

- H -

 

- Zaha Hadid: è stata la prima donna a ricevere nel 2004 il Pritzker Prize, istituito ben 26 anni prima, per gli architetti più meritevoli. Prima donna e prima donna araba.

Arcitetta e designer irachena, naturalizzata britannica, è nata a Baghdad nel 1950. Il "Time" l'ha inserita fra le cento personalità più influenti al mondo. Tra le sue realizzazioni in Italia il MAXXI di Roma. Ha dichiarato: "Pare che io sia nata per superare costantemente le frontiere. L'ho fatto lasciandomi alle spalle il mio mondo, il Medio Oriente, l'ho fatto ancora opponendomi alla corrente di maggioranza degli architetti occidentali..... lo faccio ancora oggi, giorno dopo giorno, nel mio laboratorio progettuale. Credo che il transnazionalismo concettuale, prima ancora che reale, sia la chiave per comprendere lo sviluppo del mio lavoro.

Riguardo alla questione femminile così ha denunciato:".....Fateci caso: all'università ci sono in media, metà studenti e metà studentesse. Poi quando comincia la professione, le donne quasi spariscono. Diventano spesso collaboratrici di mariti o compagni.... che poi vincono ad esempio il Pritzker, come è successo con Robert Venturi, la giuria si è completamente dimenticata di Denise Scott Brown, sua compagna e collaboratrice insostituibile".

 

- Shamsia Hassani: la prima donna street artist afgana.

 

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.