logo-ilcarrettinodelleidee2
La collaborazione di Toponomastica femminile con ilcarrettinodelleidee.com di Dino Sturiale - giornale online messinese vivace e battagliero, attento alle differenze e a quella di genere soprattutto – è stata subito una intesa vera su temi condivisi: alla toponomastica femminile è dedicata una rubrica che ospita articoli scritti da studenti, docenti e toponomaste.
Gli articoli raccontano esperienze didattiche e formative, iniziative culturali e civiche; talora hanno un impianto biografico: raccontano storie, poco note o inedite, di donne straordinarie. L’interesse suscitato dalla rubrica ha aperto nuove collaborazioni, anche con atenei e mondo dell’associzionismo.
 
 

Benefattori anonimi dei “Giardini delle Giuste e dei Giusti”

Scritto da Pina Arena
21 Gennaio 2017

È trascorso un anno dalla nascita dei “Giardini delle Giuste e dei Giusti  in ogni scuola”, con tante    storie di memoria affidate agli alberi piantati  da donne e uomini, ragazze e ragazzi di buona volontà, ma anche con   aiuole intitolate  qualche volta devastate e ri-devastate   da vandali distratti  o arrabbiati o ignavi, poi ripiantate  da giovani che hanno scelto   la via della resistenza al  vandalismo.

Un'esperienza straordinaria di Alternanza Scuola-Lavoro

Scritto da Danila Baldo
12 Aprile 2016
  Un'esperienza straordinaria di Alternanza Scuola-Lavoro

Si è concretizzata un’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro unica e fantastica con la classe 3 A del Liceo di Scienze Umane con opzione Economico Sociale “Maffeo Vegio” di Lodi, svoltasi presso la Libera Università di Alcatraz, in Umbria, con la collaborazione dell’Associazione Toponomastica Femminile. La classe ha effettuato attività di marketing e progettualità con Jacopo Fo; un laboratorio d'arte con Eleonora Albanese; si è esercitata  nella comunicazione digitale con Simone Canova, già webmaster di Dario Fo e Franca Rame,(qui ci sarà la prossima settimana un nostro video https://www.youtube.com/c/AlcatrazChannel?gvnc=1%20 e qui articoli scritti da ragazzi e ragazze della classe http://www.cacaonline.it/). 

“Un Giardino delle Giuste e dei Giusti in ogni scuola” : verso l’8 marzo

Scritto da Pina Arena
04 Marzo 2016

“Un Giardino delle Giuste e dei Giusti in ogni scuola” : verso l’8  marzo

Gli alberi del  “Giardino delle  Giuste e dei Giusti “ dell’I.I.S ”Vaccarini” sono stati piantati. Così, anche la scuola pilota  del progetto di Toponomastica femminile e Fnism conduce a compimento il suo impegno.

 

Quattro piccoli melograni ed un carrubbo donati dal Servizio della Forestale di Catania, così esili che è difficile immaginare gli alberi adulti e forti che diventeranno, sono stati piantati in memoria di quattro donne e di un uomo che hanno fatto il bene del mondo: Elena Fava, Pia Nalli, Anna Nicolosi Grasso, Rita Atria, Pippo Fava.

 

Chiamarlo amore non si puo'

Scritto da Pina Arena
21 Dicembre 2015

 

La Cucchiara e le altre: storia di donne di Sicilia

Scritto da Pina Arena
24 Agosto 2015

La Cucchiara e le altre: storia di donne di SiciliaDa alcuni  mesi  sono in compagnia  della “Cucchiara”,  da quando Giovanna Crivelli me l’ha presentata. Dico “sono in compagnia” perché il romanzo della scrittrice siculo-tedesca Ada Zapperi  Zucker assorbe  e fa entrare nella storia di donna Ciccia, detta la Cucchiara, così profondamente da renderla familiare e amica al lettore e soprattutto alla lettrice. Tra dieci giorni, l’opera riceverà a Massa  un nuovo riconoscimento che conferma il suo valore e la sua forza narrativa.

Una stella che non si spegne. Intitolazioni straordinarie per Catena

Scritto da Pina Arena
14 Agosto 2015

Una stella che non si spegneNella sua magnifica ma troppo breve vita, Catena Maria Marino ha compiuto, con gentilezza e tenacia,  con spontaneità   e intelligenza, il  difficile  equilibrio  a cui tendono da sempre le battaglie delle donne: la realizzazione piena di sé e della sua identità di donna. Ha saputo, con naturalezza,  cultura e sapienza,  conquistare e creare armonia  tra i suoi molteplici universi:  il suo mondo  intimo -abitato dagli affetti familiari, nuovi e antichi,   innanzitutto da Salvatore, suo compagno di vita, e dai loro bellissimi figli-  ed il mondo esterno, fatto di  lavoro a scuola, teatro, canto, rapporti di autentica amicizia, fratellanza e sorellanza.

Storia nuova con “Toponimi agrigentino-nisseni tra cartografia e tradizione orale”

Scritto da Pina Arena
02 Maggio 2015
Storia nuova con  “Toponimi agrigentino-nisseni tra cartografia e tradizione orale” In tanti  ci riconosciamo nelle situazioni toponomastiche  preliminari descritte da Angelo Campanella nel suo  bel libro “Toponimi agrigentino-nisseni tra cartografia e tradizione orale”*:  nelle nostre città, e soprattutto nei nostri paesi, ci sono  quartieri, strade,  contrade, specialmente rurali,  noti a tutti gli abitanti “sotto altri nomi”  presenti nella memoria e nell’uso condiviso dalla comunità e  del tutto diversi dai nomi ufficiali, scritti.  

Riconoscimenti alla "Palermo delle donne"

Scritto da Giorgia Medici
26 Aprile 2015
Riconoscimenti alla "Palermo delle donne"Piacevoli novità per Claudia Fucarino, giovane autrice palermitana: con il primo dei suoi successi letterari, La Palermo Delle Donne, si è aggiudicata il premio di letteratura turistica “Vacanze in Italia”, bandito dall’Associazione Italiana del Libro.  La cerimonia di premiazione avrà luogo il 15 maggio a Roma, in Via dei Prefetti, sede attuale dell’ANCI e vedrà la partecipazione di un folto pubblico di appassionati o semplici curiosi.

Milazzo “citta' delle donne”, per non dimenticare

Scritto da Pina Arena
08 Aprile 2015

Milazzo “citta' delle donne”, per non dimenticare
Una “città delle donne” dentro la città di Milazzo:  così, dal 7 aprile, con l’intitolazione di nove strade femminili, Milazzo suggerisce al nostro Paese un modello di comunità che accoglie e dà valore al contributo delle donne   alla nostra Storia e  alla costruzione di un  Paese democratico, equo, giusto.

INFORMATIVA COOKIE

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie tecnici propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa sull’uso dei cookie..

Cliccando “accetto” o accedendo a qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.